Tricologia

La collaborazione tra due figure professionali, quali il medico e l’operatore tricologico, permette di valutare a 360° lo stato di salute dei capelli e del cuoio capelluto del paziente, e di scegliere il percorso medico-estetico specifico per ogni singola persona.

Come si svolge una visita tricologica:

La raccolta dei dati anamnestetici: familiarità, malattie pregresse o attuali, terapie in corso, abitudini di vita, diete, intolleranze, stato psicofisico generale.

Esame obbiettivo del cuoio capelluto:

  1. Valutazione delle aree di diradamento e della presenza di eventuali patologie cutanee (psoriasi, dermatite seborroica etc.)
  1. Pull test: semplice test con la finalità di valutare se vi è un anomala o comunque oltre i limiti perdita di capelli
  1. Acquisizione della documentazione fotografica: fondamentale per il follow-up del paziente

L’analizzatore della pelle: è uno strumento che rileva il grado d’idratazione del cuoio capelluto e la quantità di sebo secreta dalle ghiandole sebacee.

Videodermatoscopia: è una tecnica di valutazione non invasiva in grado di acquisire immagini attraverso un microscopio digitale, con il quale è possibile evidenziare situazioni non riconoscibili a occhio nudo.

L’iter diagnostico: può eventualmente avvalersi di accertamenti ematochimici, test genetico per l’ alopecia androgenetica, visita ginecologica, biopsia del cuoio capelluto etc.

La strategia terapeutica

Terapia medica: verrà valutata e prescritta in maniera personalizzata per ogni paziente di sesso femminile o maschile.

Integratori: qualora vi fosse il necessario di sopperire a carenze dietetiche.

PRP (plasma ricco di piastrine): metodica mininvasiva che permette di ottenere un composto ad alta concentrazioni di fattori di crescita fondamentali per la rigenerazione cellulare.

Biorivitalizzazione: i biostimolanti sono sostanze dotate di attività trofica, rigenerativa ed idratante a carico del derma cutaneo ed agiscono “stimolando” la crescita dei tessuti, in campo tricologico, si parla nello specifico di infiltrazione di amminoacidi ramificati, sali minerali e vitamine, in aggiunta all’acido ialuronico libero a basso peso molecolare.

Autotrapianto di capelli FUT/FUE

Preparazione:

Presentarsi alla consulenza tricologica con la testa non lavata da almeno 48 ore.